Contenuti duplicati e Rel canonical

In molti pensano che la duplicazione di contenuti consista nel ricopiare i testi di altri siti.
La verità è che la maggior parte delle penalizzazioni Google a causa di contenuti duplicati, si ha per contenuti duplicati all’interno del proprio sito.
Se ci pensiamo infatti, tutte le pagine del nostro sito hanno la stessa barra laterale, lo stesso footer, lo stesso menu. Quindi tutte le pagine del nostro sito hanno già una buona dose di contenuti duplicati.

Cosa sono i contenuti duplicati

I contenuti duplicati sono pagine, o articoli che hanno al loro interno dei contenuti uguali ad un’altra pagina, articolo o prodotto.

Quali contenuti duplicati penalizza Google?

Google riesce a dare più o meno importanza alla varie parti della pagina, ma una percentuale di contenuto duplicato lo si trova in tutte le pagine di ogni sito.

Google da molta più importanza in percentuale a quello che c’è scritto nel testo, rispetto a quello che c’è nel footer.

Penalizzazioni Google per contenuti duplicati

Il contenuto duplicato è un argomento molto importante se si vuole posizionare un sito sui motori di ricerca.

Quando gli spider di Google effettuano una scansione degli url di un sito e trovano contenuti duplicati, si attivano per dare una penalizzazione.

Tipologie di Penalizzazioni per contenuti duplicati

  1. se il crawler trova una pagina con contenuto duplicato ti penalizza il posizionamento della pagina;
  2. se il crawler trova molte pagine con contenuto duplicato, penalizza il posizionamento dell’intero sito.

Consiglio numero uno: Evita di duplicare i contenuti.

Come evitare il contenuto duplicato? Crea contenuti unici e non copiare.

copiare un contenuto di un’altra pagina, ad esempio di un concorrente, non va bene! Se lo fai sarai penalizzato.

Google non ti penalizza se all’interno della tua pagina, c’è una parte simile a quella di un altro sito. Google valuta la duplicazione di contenuti in percentuale. Quindi se tu hai il 15% di contenuto duplicato, vuol dire che hai l’85% di contenuto unico.

Per questo non ti penalizzerà. Come saprai Google non da informazioni sull’algoritmo, quindi non sappiamo qual è il livello di percentuale oltre al quale Google considera il contenuto duplicato.

Consiglio numero due: Utilizza il Rel Canonical

Un metodo più tecnico per evitare di duplicare i contenuti è l’utilizzo del Rel Canonical.

Che cos’è il Rel Canonical?

Innanzitutto devi sapere che il rel canonical è un tag.

Si utilizza il rel canonical per dire ai motori di ricerca che un url specifico rappresenta la copia di una pagina una “pagina principale”.

L’uso del tag canonico risolve problemi causati da contenuti duplicati.

Quando usi il tag rel canonical (rel=canonical) stai indicando ai motori di ricerca quale versione di url è per te importante e quali url sono i duplicati.

Consigli per utilizzare correttamente il tag Rel Canonical

  1. I tag canonici possono essere autoreferenziali: Va bene se un rel canonical punta all’URL corrente. In altre parole, se gli URL X, Y e Z sono duplicati e X è la versione canonica, è corretto posizionare il tag rel canonical puntato su X sull’URL X. Quindi sulla tua pagina importante, puoi mettere un rel canonical che punta alla tua stessa pagina importante.
  2. Canonicalizza la tua home page: Dato che i duplicati della home page sono molto comuni e che le persone possono collegarsi alla tua homepage in molti modi, è una buona idea mettere un tag canonico sul modello della tua home page.
  3. Evita segnali misti: Non inserire il Rel canonical dalla pagina A sulla pagina B e poi dalla pagina B sulla pagina A.
  4. Canonical tag nei duplicati tra domini: Se hai 2 siti tuoi che controlli, puoi utilizzare il tag canonico tra i 2 domini.

    Tag canonical e redirect 301

    Qual è la differenza tra rel canonical e redirect 301?

    Il rel canonical dice a Google quale URL è quello per te importante senza eliminare quello meno importante.

    Con il redirect 301 invece reindirizzi l’url che per te è meno importante, verso l’url più importante.

    Quindi per semplificare utilizzando il redirect 301 è come se cancellassimo l’url meno importante, mentre il rel canonical tiene tutti e 2 gli url segnalando a Google qual è quello più importante.